evento collez

COLLEZIONARE, CREARE, RICORDARE

Sabato 4 maggio 2019. Ore 15:30-18:30.

Una giornata dedicata alla linfa vitale dei musei: le collezioni e soprattutto i collezionisti.
Museo, oggi, è un luogo al confine fra conservazione/memoria e creazione/produzione di nuovi significati. Al centro di tutto questo ci sono le persone, i collezionisti con le loro passioni: l’anima viva e creativa del processo culturale. Un costante lavoro di ricerca, scambio, creazione che diventa ancora più importante quando si tratta di sottolineare il valore di un immaginario vastissimo come quello del Fantastico Moderno, fra Fantascienza, Fantasy e Gotico.

La giornata prende avvio con la presentazione della collezione Mastroianni, una nuova sezione dedicata ai Transformers, la saga nippo-statunitense che racconta, dalla prima metà degli anni ’80, di robot extraterrestri capaci di trasformarsi in innumerevoli forme. La collezione, donata al museo dalla famiglia Mastroianni, è dedicata a Fabio Mastroianni, collezionista romano scomparso prematuramente che ha intervallato il suo lavoro di psicologo, alla raccolta di questi fantastici robot! La famiglia ci racconterà di lui e delle sue passioni.

Saremo in compagnia di altri appassionati e collezionisti ai quali chiederemo cosa significa collezionare.

Con noi: Roberto Attanasio, fra i maggiori collezionisti di materiale musicale relativo alle colonne sonore dei film di Dario Argento realizzate dai Goblin, Cesare Fizzardi, che racconterà della sua collezione ispirata al mondo di Go Nagai e degli altri super-robot nipponici; con Mr. Rubin, vicepresidente GIAGUN (Gruppo Italiano Appassionati GUNdam), scopriremo i risvolti collezionistici dell’universo gundamico. James Garofalo e Federica Angileri, responsabili di Animanga Italia e dell’associazione Amici di Go Nagai presenteranno queste due importanti realtà che raccolgono appassionati e collezionisti dell’universo del fantastico nipponico e di Go Nagai in particolare.
Con Stefanie Groener conosceremo una fra le più vaste collezioni tematiche, quella dedicata a Star Trek. Chiederemo infine a Cristian Carlone dei confini fra gioco e collezionismo, a proposito dell’universo di Dungeons&Dragons.

Per l’occasione, Silvia Casolari e Davide Monopoli, codirettori del museo, racconteranno della presenza, viva più che mai, di Riccardo Valla, attraverso il suo fondamentale lavoro di ricerca e la sua sconfinata collezione dedicata ai Pulp Magazine.

L’altra faccia del mondo museale contemporaneo è quella di essere luogo di creazione artistica, design innovativo e formazione, ossia produzione di nuovi significati.
Scopriremo questi aspetti nel contesto della presentazione della nuova sezione della mostra “Fabbricanti di Universi”, a cura di Tea Taramino, Silvia Casolari, Alberto Taverna, Davide Monopoli nell’ambito del progetto AxTo. Dedicata ad artisti ed artiste outsider, presenta opere che reinterpretano in chiave contemporanea l’immaginario fantascientifico.

Per l’occasione, ragazze e ragazzi del centro Altra Mente “La valle della Luna”, presenteranno l’opera/installazione “Space Invaders”.

Presenteremo infine i Laboratori “Loving the Alien” sorti dalla collaborazione fra Cooperativa Sociale Altra Mente e Mufant nell’ambito del bando Pon Metro Torino promosso da TorinoSocialInnovation. Si tratta di due laboratori artigiani che impiegano dieci fra scenografi/e e costumiste/i e che producono e commercializzano costumi, oggetti e props a tema fantascientifico.

PROGRAMMA
ORE 15.45 Riccardo Valla, la sua ricerca, le sue collezioni. A cura di Silvia Casolari e Davide Monopoli
ORE 16.00 Fabio Mastroianni, un segno che resta. Presentazione della collezione alla presenza della famiglia Mastroianni.
ORE 16.20 Cura e creatività: genesi dell’opera Space Invaders. A cura di Amar Bensaad, Elisa Albrile, Marilena Iadarola e i ragazzi del Centro “La valle della Luna” (Altra Mente)
ORE 16.40 Collezionare? Tavola rotonda con: Roberto Attanasio, James Garofalo, Federica Angileri, Mr. Rubin, Cesare Fizzardi, Stefanie Groener, Cristian Carlone
ORE 17.30 Loving the Alien. Un progetto di design e marketing. Con i responsabili Altra Mente dei laboratori

Ingresso: Biglietti standard del museo http://www.mufant.it/informazioni/