Bando di concorso:

TOMORROW: TORINO NEL 2073

Il MUFANT, nell’ambito del progetto AxTO della Città di Torino finanziato con contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri, lancia il bando di concorso di illustrazione: Tomorrow: Torino nel 2073.

Il museo, nel contesto del Festival della Tecnologia del Politecnico di Torino, ospita dal 9 novembre 2019 la mostra TECNOPROFEZIE. Le anticipazioni tecnologiche della fantascienza, focalizzata sul rapporto fra scoperte scientifiche e le loro anticipazioni in ambito fantastico, evidenziando come molte delle invenzioni tecnologiche che hanno cambiato il mondo, dal radar agli smartphone, prima di diventare realtà sono state anticipate dalla fantascienza.

Una sezione in particolare è dedicata alle Città del Futuro raccontate dalla fantascienza, un tema così vasto da diventare, fra letteratura, cinematografia, fumetto e videogame, quasi un sottogenere a sé.

Le origini risalgono alle Utopie scientifiche ottocentesche nelle quali, gli scrittori, spesso acuti osservatori dei progressi scientifici, raccontavano di città/società del futuro, radicalmente migliorate – fisicamente e socialmente – grazie alle innovazioni tecnologiche.

Questa vasta produzione letteraria comprende opere universalmente note, come Looking Backward di Edward Bellamy, così come una infinità di produzioni minori che raccontano di quella o quell’altra città in un prossimo futuro.

Fra queste è il romanzo Nel 2073. Sogni d’uno stravagante, scritto nel 1873 dall’astigiano Agostino della Sala Spada. L’opera, un’ucronia scritta da un autore residente a Torino nella seconda metà dell’Ottocento, racconta di una Torino del 2073 profondamente migliorata in senso non solo urbanistico ma anche sociale e morale, grazie al diffondersi delle prodigiose applicazioni dell’Elettricità.

Il protagonista, Saturnino Saturnini, un torinese del 1873, grazie ad una prodigiosa scoperta scientifica che gli permette di “viaggiare nel tempo”, viene catapultato nella Torino del 2073, dove tutto è radicalmente mutato in meglio: i modi di vivere, gli spazi urbani, i valori morali e persino i nomi delle strade.

Nel breve estratto allegato, Saturnino, sotto la guida di Cristiano (il suo bis bis nipote del 2073), scopre che nell’area di Piazza Gran Madre – una delle piazze auliche della precollina torinese affacciata sul fiume Po- sorge un grande “museo” dedicato alle arti e alle scienze, mentre presso le rive del Po è stato creato………. scopritelo leggendo il bellissimo, e anche un po’ ironico, estratto!

SCARICA L’ESTRATTO

Chiediamo ai partecipanti e alle partecipanti al concorso di creare una illustrazione ispirandosi liberamente all’estratto sopra allegato.

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

Una illustrazione in formato a2 (420 x 594 mm), senza limiti di tecniche, ispirata all’estratto allegato al bando.
L’opera deve essere fornita anche in formato digitale.

Non ci sono costi di iscrizione.

SCADENZA E INVIO FORMATI RICHIESTI

Giovedì 31 ottobre 2019. Consegnare a mano o spedire a: MUFANT, via Reiss Romoli 49 bis, 10148 Torino.
Spedire il formato digitale utilizzando la piattaforma Wetransfer entro le ore 19,00 a: info@mufant.it
 

MODALITA’ DI VALUTAZIONE

La prima selezione permetterà di scegliere, fra le opere pervenute, le venti che saranno esposte, in una sezione dedicata, nel contesto della mostra TecnoprofezieFestival della Tecnologia. Delle venti opere esposte, ne saranno premiate 3.

La valutazione è affidata per il 60% ad una giuria di esperti: Silvia Casolari, fondatrice, curatrice MUFANT; Davide Monopoli, fondatore, curatore MUFANT; Andrea Cavaletto, fumettista, graphic designer. Paolo Bertetti, coordinatore scientifico MUFANT, responsabile Master in Comunicazione di Impresa-Università di Siena; Ferruccio Capitani, architetto, Presidente AIAPP Piemonte Valle d’Aosta.

Per il 40% al pubblico presente all’inaugurazione della mostra. Nel corso della sola giornata di inaugurazione – 9 novembre 2019, ore 15.30-19.00, sede MUFANT – il pubblico sarà invitato a valutare le opere, esprimendo tre preferenze.

Le tre opere vincitrici restano di proprietà del museo.

MODALITA’ DI DISSEMINAZIONE E PROMOZIONE

Le opere selezionate sono in mostra presso il museo dal 9 novembre al 15 gennaio 2020.

Le opere vincitrici – in formato digitale – sono diffuse nella campagna di crowdfunding internazionale Loving the Alien Fest – promosso da MUFANT in partnership con Città di Torino (Pon Metro Asse 3, Misura 331B) e ECC European Crowdfunding Center – nella forma di stretch goal. Ossia: se la campagna raggiungerà l’obiettivo prefissato prima della dead line tutti i donatori riceveranno una copia dell’opera in formato digitale corredata dalla bio dell’autore o dell’autrice.