unnamed (1)

KOMPLEX GIZMO e STUDIO GAINAX

*SABATO 10 GIUGNO 2017 /ore 15,30-19.00

Inaugurazione del percorso di Realtà Aumentata e full immersion nel mondo dell’animazione giapponese anni ’90.

Video promo 1      Video promo2

La Realtà Aumentata è oggi uno strumento fondamentale nei percorsi museali per almeno due ragioni: consente di arricchire di forme, contenuti, informazioni il percorso espositivo e soprattutto offre ai visitatori un ruolo attivo, interattivo al confine fra il gioco e la sperimentazione.

Per questo, ma non solo, entra in modo permanente al MUFANT “KOMPLEX GIZMO”, un gioco di realtà aumentata che i visitatori potranno sperimentare attraverso il proprio smartphone. Cosa è? Avete presente il gioco Pokemon Go che ha spopolato la scorsa estate? Beh, Gizmo è qualcosa di simile nel suo funzionamento, ma qualcosa di più nella sua sostanza al confine fra lo strumento digitale di esperienza e l’opera d’arte digitale che crea una experience globale psichedelica ispirata alla letteratura di Tomas Pynchon e all’illusorietà del “Matrix”. A firmare il percorso di AR è Mariano Equizzi, della Komplex Live Cinema Group, già ospite a Torino di Share Festival e del Politecnico per la Transmedia Week del 2015.

I visitatori scaricando una app semplice e gratuita si avventurano negli spazi del museo con il loro smartphone –  come se fosse il Tricorder di Star Trek – e catturano i misteriosi e fantascientifici “Gizmo”, oggetti di tecnologia digitale aliena, il cui nome si ispira alle creature del romanzo di Murray Leinster ” Strange Invasion”. Obiettivo dell’experience è scoprire un segreto, una rivelazione, che arriva soltanto dopo averli catturati tutti! Il visitatore, come il protagonista di un film di fantascienza, esplora gli spazi museali, il suo telefono cellulare diviene ora un visore, una sonda, uno scanner per “acchiappare” oggetti inconsueti come se fosse su un pianeta alieno. I Gizmo del MUFANT sono disseminati in ogni angolo del museo, sui muri, sui soffitti, negli spigoli, e non ci sono indizi certi, è un’esperienza senza mappe ed istruzioni. Usando gli auricolari è inoltre possibile sentire, appena percettibili, brani dalle esegesi di Philip Dick.

La giornata prosegue all’insegna dell’innovazione, questa volta sui contenuti, con Eva Impact, l’associazione culturale che si dedica al mondo di Evangelion, l’anime più innovativo e rivoluzionario di sempre. Alle ore 17 avrà luogo l’incontro: Anime Night Sci-fi #4 – Punta al top 2! Diebuster e Abenobashi: uno sguardo al fantastico dello studio Gainax. Si tratta dell’ultimo di una serie di fantastici incontri al MUFANT, condotti da Ilaria Azzurra Caiazza e Filippo Petrucci, dedicati all’animazione giapponese degli anni ’90/2000.

Info: Ingressi: intero 7 €, ridotto 6 €, Abbonamento Musei Torino Piemonte

 

 

unnamed

KOMPLEX LIVE CINEMA GROUP: SITO WEB

A Torino Komplex ha cominciato la sua odissea nella AR

2013: TOSHARE
2015: Politecnico anche come evento STORYCODE, transmedia week

 

Lascia una risposta