Sala Trek Land

L’universo di Star Trek è forse, assieme a quello di Star Wars, il mondo fantascientifico più conosciuto e amato, fu creato da Gene Roddenberry nel 1966 per l’omonima serie televisiva, oggi chiamata “Classica”, tra le più popolari nella storia della televisione. Star Trek narra le vicende della nave stellare Enterprise che fa parte della Federazione Unita dei Pianeti, alla quale appartengono innumerevoli popoli e razze di sistemi stellari diversi. In un periodo storico dominato dalla guerra fredda Roddenberry propone una serie incentrata essenzialmente sull‘esplorazione dell’universo, dalla quale nascono costantemente occasioni di incontro con popoli e culture differenti. Per la prima volta nella storia della televisione si vedono inoltre protagonisti insieme – fra i membri dell’equipaggio – un giapponese, una donna di origine africana, diversi americani, uno scozzese, un alieno e, soprattutto, un russo. Celebre è l’episodio Umiliati per forza maggiore (22/11/1968) in cui il tenente Uhura e il capitano Kirk si baciano, si tratta del primo bacio interrazziale della storia della televisione.
Star Trek è anche il primo esempio di serie televisiva a creare un universo immaginario vasto, complesso e dettagliato che si contraddistingue per la sua coerenza e continuità. Con il successo e la durata delle sue varie incarnazioni (dopo la serie classica ne sono seguite altre 5, fino alla recentissima Star Trek Discovery) è diventato un fenomeno di culto, seguito da un vasto stuolo di fan partecipi e appassionati. Nato in televisione il fenomeno Star Trek è approdato al cinema, ai cartoni animati, ai romanzi, ai videogiochi, fino alle produzioni amatoriali e alle pratiche di fandom come il cosplay, diventando un modello per tutte le moderne narrazioni transmediali.
In questo sfaccettato universo narrativo non potevano mancare gli esseri artificiali, come Data, il secondo ufficiale androide dell’astronave Enterprise in Star Trek – The Next Generation, e i Borg, aggressive entità cibernetiche aliene, pericolosi nemici della Federazione.

L’ampia sezione che il MUFANT dedica a Star Trek, nata grazie alla collaborazione di una delle più importanti collezioniste italiane, Stefanie Groener, presenta una raccolta di materiali e oggetti di ogni genere, a partire dagli anni ’70 fino ad oggi.